Gazebo Pergola in legno trattato

Gazebo legno impregnato pompeiana pergola


Pergola autoportante in legno di pino impregnato in autoclave, tramite un processo in cui si utilizzano sali senza cromo per rendere il prodotto durevole e resistente alle muffe




Prodotto con certificazione FSC -  Finitura Grezza.


Gazebo legno trattato 3x3m

269,90 €

269,90 €

  • 110 kg
  • esaurito

Dimensioni: L. 300 x P. 300 x H. 240 cm.

  •    N° 4 pali montanti Morali: 90 x 90 mm.
  •     N° 2 traverse: 90 x 45 mm.
  •     N° 4 Controventature 90 x 45 mm.
  •     N° 5 Archerecci 70 x 45 mm.
  •     Ferramenta per il montaggio

 



Gazebo legno trattato 3.50x3.50 m

299,90 €

  • 120 kg
  • esaurito

Dimensioni: L. 350 x P. 350 x H. 240 cm.

  •     N° 4 pali montanti Morali: 90 x 90 mm.
  •     N° 2 traverse: 90 x 45 mm.
  •     N° 4 Controventature 90 x 45 mm.
  •     N° 5 Archerecci 70 x 45 mm.
  •     Ferramenta per il montaggio


4 x Staffa a bicchiere 9x9

N° 4 Staffe a bicchiere

90 mm x 90 mm

Acciaio Galvanizzato

49,90 €

  • disponibile

4 x Staffa con puntale 9x9

N° 4 Staffe con puntale

91mm x 91 mm x 750 mm

Acciaio Galvanizzato

49,90 €

  • disponibile


*Cos'è l'impregnazione in autoclave

Con il pino piallato e spigolato a sezione finita si formano dei pacchi che vengono introdotti nell'autoclave, in cui viene creato il vuoto per circa 30 minuti. Di seguito, è introdotta nell'impianto una soluzione di acqua e Sali minerali  ecologici e si crea a una pressione di 12 ATM per circa 60 minuti. Un nuovo ciclo di depressione consente il recupero della soluzione in eccesso.



*A cosa serve l’impregnazione a pressione

L’impregnazione a pressione è un trattamento che si effettua al legno esposto a condizioni climatiche critiche. Il trattamento di impregnazione forzata, garantisce una protezione preventiva contro l’attacco di funghi , insetti, nonché da marcescenza.


*Benefici


Utilizzando legnami impregnati in autoclave, si garantisce una notevole durata ai manufatti. Con il trattamento in autoclave, il legname conserva comunque le sue caratteristiche di materia viva, quindi il legno, col tempo, tenderà ad cambiare colore,  tenderà ad assorbire e cedere umidità.

legno trattato autoclave
legno impregnato autoclave
pali in legno trattati in autoclave impregnati


Autorizzazioni per costruire il pergolato.

Non esiste una normativa univoca per le varie località del nostro paese.


L’orientamento più diffuso, da parte degli uffici preposti al rilascio delle autorizzazioni (Ufficio Tecnico del Comune, Genio Civile,ecc) e dei T.A.R delle varie Regioni, è quello di risparmiare questi manufatti da qualsiasi adempimento a condizioni che siano di dimensioni contenute e sia del tutto chiara e inequivocabile la destinazione: creare una zona d’ombra destinata a proteggere dalle conseguenze del sole.


Non deve venir meno il carattere di accessorietà rispetto alla costruzione cui fanno capo, di cui deve restare inalterata la fisionomia.


Da parte di chi vive in un condominio, è buona norma, informarne l’Amministratore nonché fare in modo che la pergola non crei una barriera alla luce per gli altri condomini.


Passo dopo passo come costruire il proprio Gazebo Pergola

All'interno della confezione troverete istruzioni per l'assemblaggio Fai da te.

 

Non troverete la seguente guida che vi consentirà di fissare l'intelaiatura a terra a regola d'arte.

 

Passo 1

Stabilito il posto dove costruire la pergola, con l’ausilio della cordella metrica, del mazzuolo e di 4 paletti, delimitare il perimetro della pergola.

 

Passo 2

In corrispondenza dei quattro angoli (segnati dai 4 paletti), servendovi della vanga, e se necessario del piccone, scavate 4 buche 35x35 per 45cm di profondità. Disponete sul fondo delle buche uno strato di ghiaia di 5cm.

 

Passo 3

Preparate la malta cementizia, che in considerazione della quantità potete impastare per terra con l’ausilio del badile. Riempite le buche con l'impasto e, servendovi della livella e di un rigone assicuratevi dell'esatta altezza della colata di cemento.


Passo 4

Trascorse 36-48 ore, in funzione delle condizioni climatiche, ossia quando il cemento risulta completamento asciutto, posizionate le staffe a bicchiere sulle quattro basi di cemento, assicuratevi che siano alla giusta distanza, allineati e quindi in squadra; segnate in corrispondenza dei fori,forate con un tassellatore con una punta da muro del diametro da 8mm


Passo 5

Inserite i Tasselli FIX nei fori, posizionate le staffe a bicchiere, inserite le rondelle ed avvitate i dadi.

Con l'ausilio di un flessibile, con disco da taglio, eliminate la parte in eccesso del perno del tassello filettato.

Passo 6

Inserite i 4 morali nelle staffe a bicchiere, controllate che siano perpendicolari al terreno, controllate che siano tutti della stessa altezza.

Se le basi sono state eseguite con cura, i bicchieri posizionati giusti, tutto dovrebbe collimare.

Le imperfezioni si possono correggere inserendo degli spessori nelle staffe, sia nella parte inferiore che laterale.

Al termine forate il morale con una punta a legno in corrispondenza dei fori laterali delle staffe. Utilizzate una punta leggermente più piccola rispetto al diametro delle viti che si utilizzeranno per fissare i morali al bicchiere.



cerca nel sito


iscriviti alla newsletter

Sei il visitatore n°



Ultimi prodotti inseriti: